• Accueil
  • > Archives pour le Dimanche 24 juillet 2011

24 juillet, 2011

Une seule Eglise , plusieurs communauté locales

Classé dans : Non classé — andreadicaffa02 @ 3:31

La communion des Églises locales catholiques qui considèrent l’Église de Rome et son évêque comme le signe pour leur unité dans le corps du Christ, reconnaissent les Églises orthodoxes comme « Églises sœurs », comme vraies Églises de Jésus-Christ.

Vers la fin du Concile Vatican II, en 1965, le Pape Paul VI et le Patriarche Athénagoras I ont déclaré en commun qu’ils voulaient « enlever de la mémoire et du milieu de l’Église les sentences d’excommunication [de l’année 1054] … et les vouer à l’oubli ».

La joie était grande, et il y avait l’espoir que la communion entre l’Église d’Orient et d’Occident sera bientôt rétablie.

Depuis le tournant politique de 1989, les réticences du côté orthodoxe grandissent.

Le manque de connaissances sur nos Églises sœurs ainsi que le manque encore plus grand de sensibilité pour leur détresse du côté catholique ont contribué à créer cette situation .

Origini dell’ Ordine di Sant Andrea di Caffa

Classé dans : Non classé — andreadicaffa02 @ 3:24

Etre au top sur GOOGLE avec REF-OKOrigini dell' Ordine di Sant Andrea di Caffa wikio_btn_abo-univ_rounded-open-blue_fr

glisephotosaintesprit.gif {lang: ‘fr’}

L´Ordine Militare di Sant ´Andrea di Caffa è dal 1980 un´ordine della Chiesa Ortodossa Autocefala Siro-Antiochena in Europa e non deve più essere considerato un´istituzione nobiliare cavalleresca internazionale con fini di religione, di culto,.

I nuovi statuti dell´Ordine sottolineano l´opzione fondamentale di onorare le virtú cristiane di sant´Andreadi Caffa , della famiglia dei Benincasa , martirizzato a Caffa in Tartaria nel 1300 , e di lenire le sofferenze dei più poveri, degli ultimi provvedendo a mezzo di Ordini religiosi alla istituzione di mense gratuite per i bisognosi , all ´assistenza di orfani , rifugiati, perseguitati, disoccupati ed in ispecie alla istituzione di orfanotrofi,ospedali,pensionati e case di riposo.

L´Ordine ricostituito nel 1687 è la legittima e storica continuazione di quello militare e nobiliare cavalleresco e ospedaliero fondato dal Duca Benincasa , approvato da Carlo IV , re di Napoli e da Papa Innocenzio XI e giammai abolito. La sua legittimità è stata riconosciuta in più sentenze emanate da Pretori e da insigni Magistrati perchè ORDINE INDIPENDENTE E INTERNAZIONALE.

Nel 1945 il Marchese Luca Benincasa volle ufficializzare lo statuto dell `Ordine come ordine indipendente di patrimonio familiare per poter accordare una attestazione di stima verso coloro che si dimostrarono fedeli amici veso la Casa Benincasa ( discendente dal ramo di Messina , infeudata nella Baronia di Caravaccio ) e come ricompensa a quanti uomini e donne , con opere culturali,sociali e filantropiche avessero acquisito benemerenze sufficienti per meritare l`Ordine.

L´Ordine Militare di Sant`Andrea di Caffa fu registrato nell ´Historical File nel 1952 la cui sede centrale si trova a ATLANTA nello Stato della Georgia (USA). L ´Ente HISTORICAL FILE, Ente riconosciuto di utilità pubblica americano, è stato fondato dal Principe Hugo-Josè Capo di Nome e di Armi della CASA DINASTICA LEOPARDI DI COSTANTINOPOLI -TOMASI TOMASSINI PATERNÒ.

La Casa Dinastica Tomassini-Paternò Sforzini Tomasi Leopardi di Costantinopoli può considerarsi uno ” stato personale” ossia “qualifica principesca”. Questa dignità è stata riconosciuta anche da più governi stranieri attraverso accurate investigazioni parlamentari , ciò indipendentemente dagli altri titoli e onori provenienti da concessioni sovrane ed ecclesiastiche.

E´importante ricordare che il Principe don Hugo-Josè con Bolla patriarcale dell´Antica Chiesa Cattolica Apostolica Ortodossa di Antiochia ,venne riconosciuto il 15 aprile 1967 quale legittimo successore della Dinastia Giustinianeo-Eracliana dell´Impero Romano d´Oriente dei Leopardi di Costantinopoli Tomasi Tomassini Paternò.

La Bolla fu firmata da Sua Beatitudine Johannes Bloom Van Assendelft eletto Patriarca il I ottobre 1957. Con la morte del Marchese Luca Benincasa avvenuta nel 1960 quest´Ordine non viene più conferito.

Fin qui la storia dell´Ordine dei Cavalieri di Sant´Andrea di Caffa che deve considerarsi estinto .

Ma nel 1980 uno stuolo di cavalieri appartenenti all´Ordine Militare di Sant´Andrea di Caffa si rivolse a Sua Beatitudine BORIS 1° , Patriarca successore di Sua Beatitudine Johannes Bloom Van Assendelft per chiedere la protezione perpetua della Chiesa Ortodossa Siro Antiochena in Europa.

Nei secoli passati l ´Ordine di Sant´Andrea di Caffa è sempre stato al servizio di Dio e degli uomini ,vivificando la fede attraverso la pratica della pietà e della vera giustizia sociale.

Nei periodi più recenti, esso non ha cessato di compiere la sua missione benefica e si è sempre adattato alle condizoni attuali dell ´apostolato e ha sempre vissuto il Vangelo in uno spirito cavalleresco rinnovato.

Riconosciuto civilmente nella Repubblica francese , gazzetta ufficiale del 26 novembre 1980 pg 275 pc 10297 , l´Ordine Sovrano e Militare di Sant ´Andrea di Caffa con bolla patriarcale del 5 dicembre 1980 è stato eretto in ORDINE APOSTOLICO DI DIRITTO PATRIARCALE .

Cosi l´Ordine di Sant´Andrea si unisce alla TERRA SANTA e all´ORIENTE CRISTIANO con vincoli spirituali, storici e giuridici. Per sua natura e per i suoi scopi statutari l ´Ordine sostiene le Chiese Apostoliche Orientali Cattoliche e Ortodosse e più particolarmente quelle della Siria e del Libano con le quali intrattiene delle relazioni fraterne.

Istituzione aristocratica e tradizionale a carattere regolare e militante , l´Ordine Sovrano e Militare di Sant´Andrea di Caffa non dipende da alcun Stato nè da alcun potere secolare.

L´esercizio delle prerogative della sua sovranità è riconosciuta solennemente da secoli ciò che gli vale uno statuto sovranazionale e gli permette di perseguire le sue attività ecumeniche e caritative su scala mondiale.

L´Ordine fedele alla sua missione , intende difendere la fede contro l ´ateismo e il materialismo ,intende promuovere anche la santificazione dei suoi membri aiutandoli a farli vivere meglio il loro impegno cristiano nella carità , la tolleranza e la fraternità .

Vuole pure assicurare la sua vocazione ospedaliera soccorendo i senzatetto , coloro che soffrono moralmente o fisicamente ,le vittime degli esodi o delle calamità , i bambini handicappati e i giovani abbandonati o che vivono nell´erranza.

Promuovere la cavalleria nel XXI ° secolo può sembrare anacronistico poichè il concetto corrispondente sembra un pò obsoleto. Bisogna dire che questa parola evoca delle immagini dell ´epoca medioevale senza alcun rapporto con ciò che si vive nei nostri giorni. Ma il nostro Ordine ha sprigionato l ´”essenza dello spirito cavalleresco” e sa come viverla nella nostra civiltà attuale.

Il mondo moderno soffre in realtà di molteplici disfunzioni ma alcune di queste possono essere corrette dalla messa in pratica della CAVALLERIA AUTENTICA . ” OGNI UOMO È CHIAMATO ALLA PERFEZIONE ” (Matteo V,48): noi desideriamo che il carattere regolare e militante della nostra “società di perfezione evangelica” continui a interrogare , a chiamare e che abbia la forza di perseverare soprattutto nel consacrare una cavalleria spirituale il cui fine è di allargare quaggiù le frontiere del Regno di Dio e di adoperarsi all ´unione di tutti i Cristiani nell ´Unico Ovile di Nostro Signore Gesù Cristo , come realizzazione di una volontà divina chiaramente espressa ( Giovanni 17,21-23).

È necessario precisare che il nostro Ordine appartiene alla Chiesa Patriarcale autocefala Siro Antiochena in Europa totalmente indipendente , benchè Apostolica , dalla Chiesa Cattolica romana. È BEN VERO che oggi viviamo in una totale confusione ed è anche vero che oggi esistono delle persone che strumentalizzano la CAVALLERIA , anche per fini personali e di carattere venale. Cadere nelle trappole, spesso ben costruite , di certe realtà associative è fin troppo facile per i non addetti ai lavori e , spesso , ci si rende conto dell ´errore commesso quando è troppo tardi.

Ben vengano i documenti emanati dalla Santa Sede nei confronti di Ordini Equestri dedicati a Santi o aventi intitolazioni sacre. Ma è anche doveroso sottolineare che la Venerabile Chiesa Cattolica di Roma o Santa Sede non ha il monopolio del riconoscimento. Altre Chiese hanno il legittimo potere , nell`ambito delle proprie giurisdizioni, di riconoscere degli ordini cavallereschi e non è bello che questi Ordini vengano definiti dalla Santa Sede delle mere iniziative private.

L´Ordine Sovrano e Militare di Sant `Andrea di Caffa dunque non è un ´ORDINE PONTIFICIO e che esso , anche se non conosciuto o riconosciuto dai curiali romani , ha la stessa dignità e valenza di altri ordini equestri perchè appartenente a una Chiesa la cui successione apostolica ,che si rifà all ´Apostolo San Pietro , è indiscussa e indubitabile.

Terminiamo qui questa breve presentazione …..

restiamo a vostra disposizione per ulteriori informazioni

 

monsignor Efrem Lima cancelliere dell ´Ordine

Download Planet

Souvenir du retour au Ciel de Sa Béatitude Boris 1er archevêque patriarche syro-antiochien en Europe

Classé dans : Non classé — andreadicaffa02 @ 3:07

Souvenir du retour au Ciel de Sa Béatitude Boris 1er archevêque patriarche syro-antiochien en Europe kserv

Il y a un an (26 juillet 2010) que Sa Béatitude Boris 1er nous a quitté . Que tous ceux qui l ‘ont connu et estimé puissent avoir une pensée , une prière pour lui.

Sa Béatitude Boris 1er était né à Charleroi (Belgique) le 22 septembre 1918 et il s’ est endormi au Manoir de Kernéguez le 26 juillet 2010.

Il y a des souvenirs qui sont cause de joie et des souvenirs qui sont cause de tristesse.

Mais en nous souvenant de Sa Béatitude Boris 1er nous voudrions plutôt rendre grâce.

En effet,il faut savoir se souvenir pour remercier.

La date du 26 juillet 2010, date de souvenir restera désormais pour la communauté orthodoxe syro-antiochienne d’ Italie une date de providentielle fidélité.

Le 21 janvier 2011 il y a eu au Manoir de Kernéguez un synode local qui ne représentait pas la totalité des missions syro-antiochiennes présente en Europe et qui a procédé à l ‘ election d’ un Primat sans avoir consulté ou invité les évêques orthodoxes syro-antiochiens d’ Italie.

Ce désordre canonique n’ affaiblit pas la mission d’ Italie qui reste fortement attachée aux enseignements de ses Pères Fondateurs … Monseigneur Giovanni Maria Taddei, Monseigneur Angelo Goffredo Balostro et Sa Béatitude Boris 1er.

Aujourd’ hui plus que hier Sa Béatitude Boris 1er reste en nos coeur comme Prêtre de Jésus Christ, Archevêque patriarche , Pasteur.

Oui un Prophète,un Pasteur,un Berger.

Comme prophète, il entre-voyait déja ce qui ferait le bonheur ou le malheur du Patriarcat.

Et comme pasteur, il n a cessé de nous l ‘ enseigner.

Et en bon berger, il a su nous conduire par le chemin qui mène à la VIE.

Sa Béatitude était diseur de vérité qui dérange,acteur de solidarité qui éclaire,reproche et réconcilie.

Après un an de la mort de Sa Béatitude Boris 1er deux synodes , de fait, existent.

Nous tous de la Mission orthodoxe syro-antiochienne en Italie, recherchons avant tout l’ unité et la paix par un dialogue avec nos Frères et Soeurs de Kernéguez franc et responsable.

Que la Sainte Vierge Marie ,Mère de Dieu écoute cette requête et intercède pour nous tous.

 

pour vous et avec vous

 

Mission syro-antiochienne d ‘ Italie

 

{lang: ‘fr’}

 

riogrande |
aidoCopro |
zokafric |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | l'actue des starlette
| Pont Tracy-Lanoraie
| texia1904