31 octobre, 2011

Defunti preghiera da recitarsi al cimitero

Classé dans : Non classé — andreadicaffa02 @ 19:13

 

Signore Gesù, Dio fatto uomo, primogenito della nuova creazione, Crocifisso risorto, a te rivolgiamo la nostra preghiera facendoci voce di tutta la creazione, che con noi geme e soffre in attesa che siamo rivelati come figli di Dio ed entrare nella sua gloria
Aiutaci a riconoscere che esiste un intimo legame tra chi crede in te e tutte le creature, soprattutto tutti gli altri uomini, credenti e non credenti, in ricerca e indifferenti
Viviamo uguali sofferenze, ci poniamo le medesime domande, versiamo le stesse lacrime; ma noi abbiamo la forza della Speranza. La nostra Speranza sei tu, Signore Gesù, sei il Vivente, il Vincitore del peccato e della morte
Siamo uomini e donne, e camminiamo come tutti nella sofferenza, ma sappiamo – ci ricorda Paolo – che le sofferenze del tempo presente non sono paragonabili alla gloria futura che sarà rivelata in noi
Stiamo camminando verso lo stesso traguardo, che non è la morte ma la vita senza fine, è il nuovo giorno, che non conosce tramonto, il giorno ottavo che esce dalla vicenda umana
Camminiamo, e poiché siamo come nella luce ancora incerta dell’alba, portiamo con noi un lume per rendere meno insicuri i suoi passi, meno incerto il nostro avanzare
Il nostro lume appare come la fiamma tremolante di una candela, esposta a qualsiasi vento, sempre pronta a spegnersi
Una luce fioca, che a malapena ci fa vedere il volto di chi ci sta vicino, ma non permette certo di scoprirne la bellezza di chi è a immagine e somiglianza del Padre tuo
Camminiamo in attesa del giorno pieno, quando la luce del Sole di Giustizia – che sei tu, Cristo Signore – illuminerà e farà splendere la bellezza del nostro volto e ci farà scoprire che siamo figli di Dio
La tua luce illuminerà il volto del Padre, che ci ha donato la vita, ci ha accompagnato, e ci ama anche se noi non lo cerchiamo, o cercandolo non lo scopriamo, o dopo averlo trovalo ci allontaniamo da lui
In quel giorno, alla luce del Risorto, scopriremo che siamo ad immagine e somiglianza del Padre, e assomigliamo pure a tutti i nostri fratelli, ugualmente da lui generati e amati
In attesa di quel giorno continuiamo a camminiamo anche se solo alla luce incerta della Parola; ci guida una luce forse debole, ma necessaria, come dice Pietro: “alla quale fate bene a volgerle l’attenzione, come a una lampada che brilla in luogo oscuro, finché non spunti il giorno e non sorga nei vostri cuori la stella del mattino”.

I nostri morti

sua beatitudine Johannes Maria van Assendelft primo patriarca delle Chiesa Siro Antiochena in Europa

sua beatitudine Boris 1° Lemage Timochencko secondo patriarca

monsignor Giovanni Maria Taddei fondatore della missione ortodossa siro antiochena in Italia

monsignor Angelo Goffredo Balostro successore di monsignor Giovanni Maria Taddei

Marchese Luca Benincasa Gran Maestro dell Ordine Militare di Sant Andrea di Caffa

Dr Antonio Santacroce commendatore dell Ordine e generale del Corpo sanitario europeo

Cavaliere Antonio Sica cavaliere dell Ordine Militare di Sant Andrea di Caffa

Nicola Sannino cavaliere della missione Baden Wurttemberg Ordine Sant Andrea di Caffa

 

 

<!-- INIZIO CODICE scambiobanner.net-parade.it -->
<div id="sbnpp1">

Laisser un commentaire

riogrande |
aidoCopro |
zokafric |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | l'actue des starlette
| Pont Tracy-Lanoraie
| texia1904